UNABOMBER, ARCHIVIAZIONE PER ZORNITTA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

UNABOMBER, ARCHIVIAZIONE PER ZORNITTA

Messaggio  BLACKOUT il Lun Mar 02 2009, 21:57

TRIESTE - Il gip di Trieste, Enzo Truncellitto, ha disposto oggi l'archiviazione del procedimento contro l'ingegnere Elvo Zornitta, unico indagato per gli attentati attribuiti a Unabomber, il misterioso bombarolo che da 14 anni semina ordigni esplosivi nel Nordest. La richiesta di archiviazione era stata presentata lo scorso 30 dicembre dal sostituto Procuratore della Repubblica di Trieste, Federico Frezza, per mancanza di "elementi sufficienti per sostenere l'accusa in giudizio" nei riguardi di Zornitta.

La decisione del Gip Truncellitto di archiviare il procedimento nei riguardi di Zornitta stata confermata dal Procuratore della Repubblica di Trieste, Michele Dalla Costa, interpellato dall'ANSA. Il decreto che dispone l'archiviazione - si saputo - stato firmato e depositato in cancelleria stamani dal Gip Truncellitto ed stato subito trasmesso alla Procura della Repubblica, alla quale saranno trasmessi tutti gli atti per il deposito in archivio. Zornitta era indagato per le ipotesi di reato di lesioni personali gravissime e utilizzo di materiale esplosivo e si era trovato al centro di una complicata vicenda giudiziaria nella quale indagato il perito balistico Ezio Zernar, in servizio nel Laboratorio Indagini Criminalistiche della Procura di Venezia. Nel processo in corso davanti al Tribunale di Venezia, Zernar accusato di aver manipolato il lamierino trovato in un ordigno inesploso attribuito a Unabomber per costruire una prova a carico di Zornitta. Sull'ingegnere friulano, Polizia e Carabinieri indagano da circa sei anni. Tre anni fa Zornitta aveva ricevuto un avviso di garanzia e circa due anni fa era comparso davanti al Gip di Trieste nell'incidente probatorio che doveva accertare se un paio di forbici sequestrate in un suo capanno fossero le stesse che avevano tagliato il lamierino trovato nell'ordigno inesploso. Proprio durante l'incidente probatorio emerse l'ipotesi che il lamierino fosse stato manomesso da Zernar.


PM TRIESTE, E' LA SOLUZIONE PIU' SODDISFACENTE
TRIESTE - Per il Procuratore della Repubblica di Trieste, Michele Dalla Costa, con la decisione del Gip Enzo Truncellitto di disporre l'archiviazione, il procedimento nei riguardi di Elvo Zornitta, unico indagato per gli attentati attribuiti a Unabomber, arriva "alla soluzione pi soddisfacente". Questo - ha spiegato Dalla Costa, interpellato dall'ANSA - "visto lo stato dell'attivit di indagine e l'ipotesi di un'eventuale alterazione di un reperto importante quale il lamierino" recuperato da un ordigno inesploso attribuito allo stesso Unabomber, "ipotesi - ha ricordato Dalla Costa - tuttora al vaglio della magistratura di Venezia". "Questa soluzione, inoltre - ha concluso Dalla Costa - qualora dovessero emergere nuovi elementi, consente di riaprire il caso o i casi su tutti o sui singoli episodi" attribuiti a Unabomber.


ZORNITTA, STENTO A CREDERCI, TEMEVO COLPO DI CODA
AZZANO DECIMO (PORDENONE) - "Adesso finita per davvero. Stento ancora a crederci. Temevo un colpo di coda; avevo paura che si verificasse qualcosa che impedisse l'archiviazione. Non mi sembra nemmeno vero": il primo commento dell'ingegnere Elvo Zornitta, interpellato dall'ANSA, alla decisione del Gip di Trieste di disporre l'archiviazione del procedimento nel quale indagato per gli attentati attribuiti a Unabomber.

BLACKOUT

Maschile
Numero di messaggi : 226
Et : 39
Localizzazione : RAVENNA
Data d'iscrizione : 27.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum